notizie

Cristiana Di Ricco: avvocata e pittrice

Un po’ di tempo fa, ho ricevuto una e-mail da Cristiana Di Ricco, avvocata e pittrice, che mi chiedeva di essere torturata – come sai, chiamo “torture” le interviste – perché aveva letto una tortura al pittore lucchese Dario “Lustro” Barsotti che le era piaciuta e voleva raccontarsi attraverso il mio stile.

Spoiler: puoi farlo anche tu! Guarda su questa pagina che cosa è la “tortura personalizzata” e, come ha fatto Cristiana, scrivimi!

Quella che trovi qui sotto è una piccola parte estratta dall’intervista integrale realizzata per lastanzadelletorture.com

cristiana di ricco pittrice 1

Estratto dell’intervista

Mmm, sento di doverti chiedere di dove sei e forse la risposta non sarà banale…
Faccio parte del mondo. Mi sento un po’ zingara. Ho il lavoro tra Lucca e Capannori e ho il cuore in queste località, ma anche a Camaiore dove ho la mia abitazione principale.

La prima torturante domanda è: di cosa ti occupi?
Nel 2008 ho iniziato a studiare per ottenere la qualifica di avvocata. Oggi, iscritta all’Ordine del Tribunale di Lucca, mi occupo prevalentemente di separazioni, divorzi, sinistri stradali e recupero credito.

cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma nella socialsfera

Pittura: hobby o lavoro?
La pittura è una passione, mi piacerebbe vivere di pittura…

La gestisci da appassionata o segui un’organizzazione particolare?
La mia tecnica è l’olio su tela. Utilizzo strumenti che hanno un costo: tele, pennelli, colori di qualità. Mi considero molto vicina alla tecnica espressionista: la mia è una pittura che definirei sensoriale. Questo modo di esprimermi ce l’ho fin da piccola.

Quanto tempo dedichi alla tua passione?
Alla pittura dedico la notte o il poco tempo libero che mi rimane tra lavoro e famiglia. Per creare un dipinto impiego circa 10/15 ore consecutive, senza interruzioni. Non inizio un lavoro se so che non posso portarlo a termine: per almeno dieci ore non mi interrompo.

Coltivi da sempre questa passione?
Sin da piccola ho amato disegnare, colorare e dipingere, ma ho riattivato la consapevolezza di esprimermi come pittrice nel 2014, che è stato un anno particolare, di forte dolore e di cambiamenti in campo sentimentale e familiare.

Mostre?
Ho organizzato una mia personale in piazza San Giusto a Lucca e ho partecipato ad Arte Padova, oltre che a diverse esposizioni in città. Ho avuto occasione di conoscere Vittorio Sgarbi a Lucca, al quale ho piacevolmente consegnato un ritratto per farlo sorridere un po’ e onorarmi del suo apprezzamento.

Progetti futuri?
Da grande vorrei continuare a dare il meglio: amare e aiutare il mio prossimo, curare i gatti, accudire i miei figli con la giusta distanza e il dovuto rispetto, oltre che tutta la mia famiglia, gestire il lavoro di avvocato e di insegnante in modo il più accorto e professionale possibile. Vorrei fare ritratti e dipinti alle persone che apprezzano la mia arte e magari una mostra originale da qualche parte su questo pianeta!

“Nessun cavalletto, spesso mi ritrovo a terra con pennelli, colori e tele…”

Dove possiamo trovare Cristiana Di Ricco

Instagram cristiana529
Facebook Dipinti di Cristiana

cristiana di ricco pittrice 11 ok

Clicca qui:
L’intervista – o meglio “la tortura” – a Cristiana Di Ricco in versione integrale è su lastanzadelletorture.com
Cristiana racconta il suo processo creativo, risponde al Questionario Proustiano, ci dice come dipinge e ci racconta della scultura L’Ombra della Sera che la colpì da bambina…

call to action no fake vorresti usare meglio i social

*La mia priorità è scrivere la Verità*
Per farlo ho bisogno anche del tuo aiuto!

Come puoi vedere, qui non ci sono box pubblicitari e non ti compaiono finestre indesiderate all’improvviso che ti vogliono vendere robe.
Per stare lontana da questa autentica spazzatura, adotto altre tecniche più moderne e soprattutto molto meno invasive.
*Cosa puoi fare per me?*
• condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso.
Grazie per quello che farai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *