notizieversilia

Esther Grotti ricorda il padre poeta Vittorio Grotti

Riceviamo e pubblichiamo con piacere questo articolo scritto da Esther Grotti, figlia del poeta Vittorio Grotti

Vittorio Grotti è il poeta che nel 1974 trasformò gli otto hangar del Carnevale di Viareggio in una monumentale galleria d’arte.

esther grotti ricorda suo padre il poeta vittorio grotti
Da sinistra: Vittorio Grotti, Sergio Baroni

Il 24 febbraio 2024, ultimo giorno di Carnevale, ricorrevano 43 anni dalla scomparsa di Vittorio Grotti, che coniò il termine CarnevalArte e che trasformò d’estate i capannoni dormienti in una colossale mostra d’arte moderna e contemporanea, in cui spinse i carristi a cimentarsi oltre la cartapesta, esponendoli quali scultori e pittori, e con essi un mare di artisti, notissimi o sconosciuti, per un totale di un migliaio di opere esposte e di centinaia di migliaia di visitatori.

esther grotti ricorda suo padre il poeta vittorio grotti
Da sinistra: Vittorio Grotti, Giorgio De Chirico

Il Grotti credeva nella potenza artistica del Carnevale, sostenendo che fosse un autentico e primigenio esempio di pop-art. Del resto aveva scoperto un carro del Morescalchi esposto da svariati decenni a Detroit.
Era migrato con la sua mostra ai Frati di Camaiore, già considerata la seconda manifestazione al mondo in ordine di importanza per la pittura naïf, in quel di Viareggio e, come suo solito, seppe esaltare le caratteristiche artistiche e turistiche di questa terra.

esther grotti ricorda suo padre il poeta vittorio grotti
cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma

Esportò e vendette tre carri a Caracas, dove conobbe i viareggini fratelli Barsanti, con cui dette vita alla Fondazione Viani, nata per riscoprire l’allora dimenticato Lorenzo (degna di nota la monumentale antologica del 1978) e poi subito diventata un vero e proprio cenacolo dell’arte e della cultura attorno a cui gravitavano tutti i più importanti esponenti di allora nostrani, italiani ed esteri.

esther grotti ricorda suo padre il poeta vittorio grotti
Da sinistra: Leonida Repaci, Vittorio Grotti
esther grotti ricorda suo padre il poeta vittorio grotti
Da sinistra: Vittorio Grotti, Severino Gazzelloni
esther grotti ricorda suo padre il poeta vittorio grotti
Un articolo di Leonida Barezzi, allora direttore di Stop

Ho intervistato Esther Grotti qui

call to action no fake usare i social

*La mia priorità è scrivere la Verità*
Per farlo ho bisogno anche del tuo aiuto!

Come puoi vedere, qui non ci sono box pubblicitari e non ti compaiono finestre indesiderate all’improvviso che ti vogliono vendere robe.
Per stare lontana da questa autentica spazzatura, adotto altre tecniche più moderne e soprattutto molto meno invasive.
*Cosa puoi fare per me?*
• condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso.
Grazie per quello che farai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi