notizieversilia

Evento tributo a Fernando Botero e Sophia Vari

Pietrasanta
Parco della Lumaca
venerdì 28 giugno ore 20
“Mi querida Pietrasanta”

Il grande amore per Pietrasanta.
Forte e inscindibile, tanto da condividerne generosamente il palcoscenico dell’arte.

Le Botteghe di Pietrasanta, con il patrocinio del Comune, promuovono una serata-evento per tributare un omaggio a Fernando Botero e Sophia Vari a un anno dalla loro scomparsa.

fernando botero e sua moglie sophia vari
Fernando Botero e sua moglie Sophia Vari
cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma

“Mi querida Pietrasanta” è infatti l’appuntamento – in calendario venerdì 28 giugno alle ore 20 al Parco della Lumaca – che coniuga il calore di una comunità che ha fortemente amato i due artisti, che hanno scelto la città come loro buen retiro, e il respiro internazionale del loro poderoso calibro artistico.

Alla serata è attesa la presenza, oltre che dei commercianti del centro che hanno fortemente voluto questo omaggio, dei familiari dei due artisti, di autorità italiane e straniere (per rinsaldare il legame tra l’Italia e la Colombia), collezionisti, galleristi e imprenditori, per un cocktail insaporito d’arte.

Confermato l’intervento di Vittorio Sgarbi, che dal Parco della Lumaca terrà una sorta di lectio magistralis sulla creatività di Botero e Vari.

evento tributo a fernando botero e sophia vari 28 giugno 2024 pietrasanta

Il clima sarà di festa e, allo stesso tempo, di forte educazione artistica: su alcuni degli edifici simbolo di Pietrasanta saranno proiettate, con la tecnica del videomapping, alcune opere, in un effetto scenografico e cromatico suggestivo; guide esperte saranno poi pronte ad accogliere per l’intera giornata tutti coloro che vorranno visitare gli affreschi su Paradiso e Inferno realizzati da Botero nella Cappella della Misericordia.

“Con questa iniziativa vogliamo celebrare un sentimento reciproco tra la città e questi due grandi – evidenzia Gianluca Borgonovi, presidente de Le Botteghe di Pietrasanta – un rapporto che, nato da una necessità professionale legata alla produzione delle rispettive opere, si è a poco a poco trasformato in qualcosa di più profondo e personale, emotivamente indissolubile, in qualcosa che sappiamo resterà per sempre”.

fernando botero

Botero, insignito della cittadinanza onoraria nel 2001, ha vissuto con continuità a Pietrasanta dal 1983: non solo realizzò numerose opere nelle fonderie artistiche e nei laboratori, ma acquistò anche casa, sotto la Rocca, che per lui divenne un punto di ritrovo familiare.
In occasione del suo 80° compleanno, nel 2012, in città fu allestita una grande mostra con oltre 70 opere esposte fra Complesso di Sant’Agostino e piazza Duomo.
Nel 2020, infine, Botero aveva donato un dipinto al Comune per l’asta benefica internazionale battuta con Sotheby’s a sostegno dell’Ospedale Versilia, durante l’emergenza sanitaria.

call to action no fake usare i social

*La mia priorità è scrivere la Verità*
Per farlo ho bisogno anche del tuo aiuto!

Come puoi vedere, qui non ci sono box pubblicitari e non ti compaiono finestre indesiderate all’improvviso che ti vogliono vendere robe.
Per stare lontana da questa autentica spazzatura, adotto altre tecniche più moderne e soprattutto molto meno invasive.
*Cosa puoi fare per me?*
• condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso.
Grazie per quello che farai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi