notizie

Festival di Sanremo 2023: in diretta dalla Sala Stampa – terzo giorno

Quest’anno sono accreditata alla Sala Stampa webex del Festival di Sanremo, perciò scriverò qui gli aggiornamenti quotidiani della vetrina musicale più importante d’Italia

Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri: “Io non voglio mettere il dito nella piaga, però credo che se uno fa una cazzata basta chiedere scusa e tutto torna a posto. Per rispetto del lavoro degli altri”.

Direttore di Rai 1 Stefano Coletta: “La macchina Sanremo dal punto di vista organizzativo è molto complicata. Ben vengano tutte le critiche, ma al primo posto bisogna leggere il prodotto televisivo che ha incontrato il favore di una platea enorme”.

Francesca Fagnani
Sei emozionata per questo tuo esordio sul palco dell’Ariston?

È banale da dire “sono emozionata”, però poi non c’è un termine alternativo perché l’emozione è enorme.

Gianni Morandi
Ci siamo emozionati ieri sera a sentirti cantare l’Inno…

Pensavo a vedermi con la scopa! (risata) Sì è stato emozionante, poi con il Presidente Mattarella… La presenza di Chiara è stata importante. Una serata bellissima, andiamo avanti così, non abbassiamo la guardia, c’è tanto da lavorare!

Amadeus
Ho chiamato Gianmaria Sangiovanni e poi Blanco l’ho chiamato Salmo! Mi sono rimbambito!

Ospiti internazionali stasera i Black Eyed Peas

Amadeus
Quella di Blanco era una gag prevista e poi andata male?

Era previsto che dovesse dare un calcio alle rose per la storia della canzone. Ero a conoscenza che avrebbe fatto qualcosa di particolare. Io dal mio camerino non ho percepito il suo problema tecnico, poi ho visto qualcosa di esagerato, ma non lo sapevo. Stamattina mi ha chiamato, era dispiaciutissimo, chiede scusa al Festival. È un ragazzo talentuoso. Gli ho detto, come dico sempre a tutti, che quando ci sono problemi tecnici basta avvisare, ci si ferma e si ripete. So che non ha voluto mancare di rispetto alla città di Sanremo, né ai fiori di Sanremo. Non lo voglio scusare. Non ha chiesto di essere capito, ma di essere perdonato.

Amadeus
Serve un codice comportamentale più severo per la Rai?

Noi non potevamo prevedere la reazione di Blanco. Io non me la sento, magari sbagliando, di dire che Blanco non dovrà più far parte del palco di Sanremo per un tot di anni. Io lo conosco da un paio di anni e non ho mai visto un tipo che può diventare pericoloso. Non me la sento di dargli una punizione. Sono sicuro che non si ripeterà più perché è talentuoso. Gli ho detto di valutare con la sua casa discografica se fare delle scuse pubblicamente.

Nota su Blanco
Ha ricevuto un ricevitore sbagliato e perciò non si sentiva in cuffia. È stato un errore tecnico nella consegna del ricevitore.

francesca fagnani festival di sanremo 2023 conferenza stampa
Francesca Fagnani durante la conferenza stampa

Fagnani, un commento da belva sul monologo di Chiara Ferragni di ieri sera?
Decidere un tema che è quello di portare se stessi su un palco così importante, bisogna farlo con le proprie parole. Lei ha scritto il suo discorso con le sue parole. Era visibilmente emozionata, che è la parte più bella del discorso. Ha fatto parlare i suoi vestiti e gli ha dato un significato. A me è piaciuta. Per una persona che ha i riflettori così tanto accesi, parlare di se stessi è un atto di coraggio. Ha fatto bene come ha fatto, perché era una lettera di se stessa a se stessa bambina e ha usato le sue parole. Non ha affidato la stesura della lettera ad altri e secondo me ha fatto bene.

Fagnani, il tuo monologo di stasera di cosa parlerà?
Fin qui ho vissuto gioie e dolori simili a tutti. Non mi sento simbolo di qualcosa, ma sono felice di portare un tema a me caro. Mi sento una privilegiata, perché nella vita ho avuto l’opportunità di studiare che mi ha consentito di scegliere un mestiere che amo. Questo è il tema, riferito a ragazzi che hanno sbagliato e che stanno pagando.

Fagnani, senti il confronto con la Ferragni o con le altre?
No, il confronto no. Sono onorata e contenta di far parte del cast. Che piaccia o no, la Ferragni è una grande imprenditrice.

Fagnani, che belva ti senti?
Io sarei della razza cane: un jack russell.

Amadeus, dopo la creazione del tuo profilo Instagram in diretta ieri sera, aiutato da Chiara Ferragni, stai meglio o peggio?
Ma io non sono proprio capace! Sono impacciato. Ieri ero sbalordito a vedere il risultato. La storia di stamani l’ha postata mio figlio. Vediamo se riuscirò a sboomerizzarmi o se tornerò boomer da domenica!

cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma nella socialsfera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi