notizie

Fibonacci di Giorgio Piccaia: la mostra diffusa a Pisa

“Fibonacci/Piccaia Essere Persona, Essere Natura”: la mostra diffusa continua attraverso le scuole di Pisa

A Pisa la mostra diffusa dell’artista Giorgio Piccaia, curata da Melania Rocca, dal titolo Piccaia/Fibonacci (Essere Persona, Essere Natura), iniziata nel mese di novembre dell’anno scorso e che doveva terminare a gennaio, continua il suo percorso attraverso 4 scuole molte conosciute e frequentate della città toscana.

Infatti i famosi Rotoli Piccaia/Fibonacci pendono dalle balconate dei vani scala del Liceo Scientifico Ulisse Dini, degli Istituti d’Istruzione Superiore Galilei-Pacinotti e dell’Istituto Comprensivo Statale Leonardo Fibonacci dove in quest’ultimo, a maggio, il maestro Giorgio Piccaia incontrerà gli studenti di alcune sezioni.

1 Il Rotolo Fibonacci all Istituto Comprensivo Leonardo Fibonacci di Pisa
Il Rotolo Fibonacci all’Istituto Comprensivo Leonardo Fibonacci di Pisa. Da sinistra: la vice preside Silvana Sottomano, il preside Luca Zoppi, Giorgio Piccaia, Melania Rocca
2 Il Rotolo Fibonacci al Liceo Scientifico Ulisse Dini
Il Rotolo Fibonacci al Liceo Scientifico Ulisse Dini. Giorgio Piccaia e la preside Luciana Piccigallo
3 Il Rotolo Fibonacci al Liceo Classico Galileo Galilei
Il Rotolo Fibonacci al Liceo Classico Galileo Galilei. Da sinistra: Melania Rocca, Giorgio Piccaia, la preside Gabriella Giuliani

Per gli altri istituti superiori è previsto un convegno (in data da definirsi), sempre con la partecipazione dell’artista, che li vedrà interagire e confrontarsi anche con le famose Università di Pisa: Normale, Sant’Anna e Statale.

6 Il Rotolo all Istituto Pacinotti
Il Rotolo all’Istituto Pacinotti di Pisa
cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma

La storia

L’artista è stato invitato dall’assessore al turismo di Pisa Paolo Pesciatini per il terzo anno dei festeggiamenti degli 850 anni della nascita di Leonardo Pisano detto Fibonacci (Pisa, 1170 circa – Pisa, 1242 circa).

Le sue opere sono state esposte presso Palazzo Gambacorti (sede del Municipio), Archivio di Stato, ArtInGenio Museum/Officine Garibaldi  (23 novembre 2022 – 13 gennaio 2023) e i 21 Rotoli tra facciate e mura storiche di Pisa.

I Rotoli di Piccaia sono tutti pezzi unici e originali, i numeri della sequenza sono dipinti con vari colori in cerchio cinque alla volta, a rappresentare il fiore Non ti scordar di me (Myosotis), simbolo del ricordo, della memoria, dell’amore e della speranza.

L’artista usa, da anni, i numeri della Sequenza del matematico pisano nei suoi lavori, una sequenza infinita come infinita è la Natura.
La Sequenza tende alla Sezione aurea, avanzando l’ipotesi di un “costante accrescimento naturale”.

Attualmente due sue tele a olio sono ancora visibili a Pisa: Verde Fibonacci del 2020 (cm. 140×220) all’ArtInGenio Museum/Officine Garibaldi e Fibonacci Fuoco del 2019 (cm. 100×150) all’Archivio di Stato e tre Rotoli nel portico di Palazzo Gambacorti.

La mostra diffusa è curata da Melania Rocca.

5 Fuoco Fibonacci di Giorgio Piccaia all’Archivio di Stato
Fuoco Fibonacci di Giorgio Piccaia all’Archivio di Stato
4 Giorgio Piccaia e i Rotoli Fibonacci nel portico di Palazzo Gambacorti
I Rotoli Fibonacci nel portico di Palazzo Gambacorti a Pisa

Chi è Giorgio Piccaia

Giorgio Piccaia, pittore e scultore, è nato nel 1955 a Ginevra, in Svizzera e vive e lavora in Piemonte, ad Agrate Conturbia, in provincia di Novara.
È figlio d’arte, fin da piccolo frequenta gli ambienti artistici ginevrini prima e milanesi poi.
L’incontro con John Cage nello storico concerto del ’77 al Teatro Lirico di Milano e nel 1978 con Jerzy Grotowski a Wroclaw nel Teatro Laboratorio segnano la sua arte.
Lo spoglio del non essenziale, imparato dai due maestri, caratterizza ancora adesso l’arte di Piccaia.
Nei primi Anni Ottanta frequenta Corrado Levi nella Facoltà di Architettura a Milano, incontro fondamentale che gli ha permesso, dopo il lavoro sul corpo con performance e happening, di giungere alla pittura e alle arti visive.
Nel 2018, con l’amico monaco Gregory Sinaite del Monastero di Santa Caterina sul Sinai, riscopre Leonardo Pisano detto Fibonacci, matematico dell’Alto Medioevo.
Attualmente il suo progetto artistico è legato ai numeri della Sequenza di Fibonacci e ai Myosotis, che Piccaia dice “mi riportano alla semplicità della Natura e alla riscoperta della Felicità”.
www.giorgiopiccaia.com

7 Fibonacci Verde di Giorgio Piccaia
Fibonacci Verde di Giorgio Piccaia
call to action no fake usare i social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi