notizie

Incendio Venere degli stracci: riflettiamo!

Il fatto

Napoli, incendio Venere degli stracci: fermato un senza fissa dimora.
Distrutta l’opera di Pistoletto in piazza Municipio.
Il rogo alle 5.30. Sarebbe un senza dimora di 32 anni l’autore del rogo che ha mandato in cenere la Venere degli stracci dello scultore Michelangelo Pistoletto, a Napoli.
L’uomo è stato fermato dalla polizia con le accuse di incendio e distruzione di beni culturali.

Fonte: napoli.corriere.it

napoli incendio venere degli stracci

La riflessione

A cura di Stefano Carlo Vecoli

Un uomo brucia una installazione già famosa, conosciuta, ammirata, venerata come si addice ad una Venere.
È intoccabile?
È solo una copia ingigantita di un’altra installazione realizzata con Veneri copiate da altre Veneri e stracci, niente altro che stracci. Non è una statua in marmo pregiato lavorata dall’artista, è pensata e realizzata da maestranze in resina e gesso.
Quindi cosa si è bruciato? Un manufatto di inestimabile valore? O semplicemente una copia in grande di altre copie più piccole? Si è bruciata una idea? Impossibile bruciare un’idea, anzi bruciando una copia in gesso/resina/stracci si è fatta propaganda mondiale di questa idea. Si è aggiunta all’idea la performance distruttrice/creatrice del fuoco. Grazie a questo incendio sacrificale tutti i giornali nazionali e internazionali stanno dando ancor più risalto a questa sua opera.
Abbiamo perso qualcosa di unico? Assolutamente no. Si è aggiunto un gesto artistico, o di ribellione, o di vandalismo, ognuno la pensi come vuole, ma soprattutto si è moltiplicato su scala mondiale la conoscenza di questa opera concettuale.
E se l’unico vero artista fosse chi ha dato fuoco?

Stefano Carlo Vecoli
Architetto & Varia Umanità
www.stefanocarlovecoli.it

cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma

Chi è Stefano Carlo Vecoli? Leggi questa intervista che gli ho fatto per lastanzadelletorture.com

call to action no fake usare i social

*La mia priorità è scrivere la Verità*
Per farlo ho bisogno anche del tuo aiuto!

Come puoi vedere, qui non ci sono box pubblicitari e non ti compaiono finestre indesiderate all’improvviso che ti vogliono vendere robe.
Per stare lontana da questa autentica spazzatura, adotto altre tecniche più moderne e soprattutto molto meno invasive.
*Cosa puoi fare per me?*
• condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso.
Grazie per quello che farai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi