notizie

“Io ni farei un monumento”, commedia a Lucca con La Combriccola

Sabato 9 marzo alle ore 21:15 al Teatro del Giglio di Lucca la Compagnia Teatrale La Combriccola mette in scena l’ultimo lavoro di Marco Nicolosi “Io ni farei un monumento”.

Commedia comica in leggero vernacolo lucchese in due atti che ci farà sorridere e conoscere i monumenti lucchesi come non li abbiamo mai immaginati!

Tolte dalle piazze e rinchiuse in un magazzino, le statue di Lucca rischieranno di essere vendute alla Germania.
Costrette a convivere in pochi metri quadrati insieme a una “incompresa” mummia destinata al Museo Egizio di Torino e finita erroneamente nel magazzino museale toscano, metteranno in atto un piano per non essere portate via: battute, situazioni divertenti e la storica rivalità con i cugini pisani per una commedia tutta da ridere.

io ni farei un monumento a lucca compagnia la combriccola
cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma

Personaggi e interpreti

responsabile del magazzino – Roberta Chiocchi
statua del Civitali – Mauro Ridolfi
statua di Puccini – Maurizio Allegrini
statua di Ilaria del Carretto – Serena Celli
statua di Maria Luisa di Borbone – Barbara Salvetti
bambino – Luca Sargenti
statua di Garibaldi – Stefano Cesaretti
statua della Naiade (Pupporona) – Barbara Ricci
statua del Burlamacchi – Paolo Udoni
statua di S.Michele – Rita Tamburello
Mummia – Marco Nicolosi
Dottor Schulz, acquirente tedesco – Davide Giannelli

Autore e regista: Marco Nicolosi
Suggeritrice e aiuto regia: Donatella Belluomini
Tecnici audio e luci: Leandro Sargenti e Jessica Orsi
Disegno di copertina: Mauro Ridolfi
Team organizzazione: Raffaella Mechetti e Martina Galli

Per info e prevendite
Raffaella Mechetti 338 8950351
Ufficio biglietteria Teatro del Giglio 0583 465320
(orario di apertura al pubblico da mercoledì a sabato ore 10:30-13 e 15:30-18)
oppure scrivere a biglietteria@teatrodelgiglio.it

io ni farei un monumento a lucca compagnia la combriccola
La Combriccola

La Combriccola

Il gruppo teatrale de La Combriccola nasce nel 1990 su iniziativa di alcuni amici con la passione per il teatro amatoriale, con il nome provvisorio di Nuova Compagnia, a seguito di un corso teatrale organizzato dalla Circoscrizione n. 5 di Lucca.
A conclusione di questo, la compagnia mette in scena l’atto unico di Giacomo Paolini “Il maestro di teatro” e nel 1994 prende il nome ufficiale La Combriccola, che rivolge fin da subito le proprie attenzioni al vernacolo.

Negli anni a seguire, guidata dal regista Lido Fambrini, mette in scena commedie di Cesare Viviani, Giacomo Paolini, Michele Lovi.
Nel 2003, in occasione del decimo anniversario della morte di Cesare Viviani, la compagnia porta in scena proprio una commedia dello stesso Viviani, “Il troppo stroppia”, rappresentata anche al cittadino Teatro del Giglio.

Nel tempo, al gruppo si aggiungono nuovi elementi, che apportano un contributo significativo pure sotto il profilo drammaturgico, come nel caso de “Il Malvone” di Michele Lovi.

A seguito di una grave malattia, nel 2011 viene a mancare lo storico regista Lido Fambrini e da qui la compagnia, che dapprima prova ad arrangiarsi un po’ da sola, fa il casuale incontro con Marco Nicolosi, che su richiesta del presidente Maurizio Allegrini accetta di curare la regia proprio de “Il Malvone”.
Da questo incontro nasce una proficua collaborazione e una bellissima intesa, sia professionale che personale.

Poeta, attore, autore e regista, Marco Nicolosi, già interprete e scrittore di zingaresche, negli anni Novanta nel compitese, riesce a cucire alla perfezione i personaggi addosso al suo nuovo gruppo.
Nel 2011 scrive per La Combriccola la commedia in vernacolo lucchese “I ghiavolacci”, portata sul palcoscenico con ottimi risultati nel 2012, nello stesso anno scrive sempre per La Combriccola la nuova commedia “Oggi polli, domani grilli”, successivamente “Né tu né io”, nel 2015 “Villa Felice” e nel 2016/17 è la volta di una commedia diversa, ”E se Fussen di Lucca”, dove viene omaggiato il mondo dei comics. Nel 2018/19 “Mamma mia questa tennologia”, una riflessione sull’uso maldestro della tecnologia e l’ultima nel 2022/23 “Io ni farei un monumento”, con i personaggi lucchesi più famosi.

Tutte le commedie sono originali, scritte dal regista Marco Nicolosi per la Compagnia Teatrale La Combriccola.

Le commedie sono state portate in scena nei teatri della lucchesia, nelle rassegne e anche autonomamente in alcuni teatri ed eventi benefici, insieme ad altre associazioni lucchesi.

Un ringraziamento speciale a Martina Galli per averci inviato la cartella stampa

call to action no fake usare i social

*La mia priorità è scrivere la Verità*
Per farlo ho bisogno anche del tuo aiuto!

Come puoi vedere, qui non ci sono box pubblicitari e non ti compaiono finestre indesiderate all’improvviso che ti vogliono vendere robe.
Per stare lontana da questa autentica spazzatura, adotto altre tecniche più moderne e soprattutto molto meno invasive.
*Cosa puoi fare per me?*
• condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso.
Grazie per quello che farai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi