notizie

Le disavventure dei viaggi di Matteo – ottava puntata

Le disavventure dei viaggi di Matteo – ottava puntata

La preparazione prima della partenza è una delle fasi più importanti per ogni viaggiatore: bisogna saper scegliere la meta con le temperature giuste, capire il budget che si ha a disposizione e preoccuparsi di avere dei compagni di viaggio con cui andare d’accordo.
Prenotare il volo e l’alloggio rappresenta sempre uno dei momenti più complicati.
Sfido a trovare qualcuno che non si sia mai posto questi interrogativi, anzi, forse possono essere considerati come dei veri dubbi amletici: non voglio spendere troppo, ma voglio essere in centro, non voglio pagare la valigia in stiva, però vorrei portarmi anche quel paio di scarpe da mettermi quando andiamo a ballare, va bene dai non mi porto i prodotti per il bagno e me li compro laggiù, ma se poi non trovo quelli che voglio io?
Sembra di giocare a tetris e una volta che ti sembra di aver trovato la combinazione giusta, stai pure tranquillo che qualcosa andrà storto.

Siamo sempre a Madrid, capitale della Spagna.
Siamo sempre gli stessi: io, la Giulia e la Faby.
Lo so, starete pensando: ma ancora?
Sì, quel viaggio è stato abbastanza esilarante ed è giusto raccontarlo in più puntate!

Le mie amiche mi hanno raggiunto a Madrid nel weekend e per spendere di meno di biglietto aereo hanno deciso di prendersi un unico bagaglio da condividere e di dividerne il contenuto: un solo deodorante, un solo bagnoschiuma, spazzolini (per fortuna due) e un solo dentifricio.
Dopo aver disfatto la valigia siamo usciti nelle viuzze del quartiere e oltre a visitare tutti i punti attrattivi tradizionali che vi ho raccontato nella scorsa puntata, abbiamo provato a raggiungere il set della “Casa di Carta”, l’edificio che nella serie viene identificato con la Zecca di Stato, ma che nella realtà non corrisponde.
Avremmo fatto la foto-ricordo sulla scalinata e ce ne saremmo andati.
Dopo una serie di peripezie siamo riusciti a trovarlo, tuttavia era all’interno di una base militare inaccessibile e siamo rimasti a guardare fuori dalle grigie inferriate.
Poi, sconsolati, ci siamo incamminati verso casa, con la promessa di organizzare una serata con i fiocchi per risollevarci l’umore.

matteo rossi matteo la fabi e la giulia alla ricerca della zecca di stato ok
Matteo, la Fabi e la Giulia alla ricerca della Zecca di Stato

Partono così i preparativi: prenotiamo un ristorante per la cena, decidiamo dove andare a ballare e iniziamo a darci il cambio per la doccia.
Con un bagno solo ci siamo dovuti coordinare per non perdere troppo tempo.
A un certo punto, mentre mi asciugavo i capelli, la Faby è entrata in bagno per lavarsi i denti.
Giulia si stava vestendo in camera.
Sembrerebbe una situazione tranquilla, finché non vedo l’espressione sconvolta della Faby nello specchio, accompagnata dal lancio dello spazzolino per terra e da un urlo soffocato dall’acqua in bocca.
Stava accadendo qualcosa di strano.
Prendo in mano il dentifricio e leggo “colla per dentiere”.
Tutto vero: la Faby si stava lavando i denti con la colla per le dentiere.
Potete immaginare le risate che io e Giulia abbiamo fatto.
Tra l’altro per tutta la sera è rimasta con la bocca semi aperta per la paura che si potessero incollare i denti dell’arcata inferiore con quelli superiori.

Da quel giorno – credetemi – controllo con cura i tubetti dei dentifrici prima di comprarli e in viaggio ognuno usa il suo!

matteo rossi il finto dentifricio ok
Il finto dentifricio 🙂

(Testo di Matteo Rossi)

Chi è Matteo Rossi

Sono nato a Viareggio il 23 gennaio del 1991.
Ho una laurea magistrale in “Comunicazione d’impresa e politica delle risorse umane” conseguita presso l’Università di Pisa.
Nel corso dei miei studi, ho lavorato in molti settori per riuscire a soddisfare una delle mie più grandi passioni: viaggiare.
Nel tempo libero, infatti, cerco di organizzare un itinerario e scappare con la mia valigia.
Dopo aver superato quelle fasi della vita in cui non sai bene chi sei e “cosa vuoi fare da grande”, penso di aver trovato la soluzione giusta avvicinandomi al giornalismo, con la speranza di essere in grado di raccontare qualcosa e soprattutto di destare interesse nei potenziali lettori!
Attualmente mi trovo a Torino per frequentare il master in giornalismo ‘Giorgio Bocca’ e collaboro con il quotidiano Il Tirreno, per il quale mi occupo di cronaca locale versiliese.

call to action no fake intervista

4 pensieri riguardo “Le disavventure dei viaggi di Matteo – ottava puntata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi