notizieversilia

Tanti “Sguardi” per raccontare Pietrasanta

Un racconto in 390 pagine e poco più di 400 immagini per assaporare ogni angolo di Pietrasanta, nello scorrere delle stagioni

È “Pietrasanta. Sguardi”, la nuova guida fotografica in doppia lingua (italiano e inglese) che l’amministrazione comunale, attraverso l’assessorato alla cultura e al turismo, ha realizzato come omaggio di rappresentanza e per far conoscere il territorio in tutte le sue risorse, andando oltre le consuete immagini da cartolina.

Il volume, realizzato da Edizioni Monte Altissimo con progetto grafico di Gabriele Moriconi e curato da Cinzia Nepi, Nicola Gnesi ed Enrico Botti, ha richiesto un anno e mezzo di lavoro per raccogliere gli scatti più espressivi: “L’idea – spiega il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – è nata subito dopo il primo lockdown, quando abbiamo sentito tutti il desiderio di riappropriarci dei nostri spazi vitali, di ripercorrere strade e piazze delle nostre città, quasi a volerne riscoprire di nuovo ogni elemento ma più in profondità. Non soltanto belle immagini ma scatti di pura emozione, di una Pietrasanta ripresa da angolazioni differenti, stagione dopo stagione, 365 giorni l’anno”.

sguardi per raccontare pietrasanta 2 ok
La presentazione
cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma

La direzione fotografica è firmata da Nicola Gnesi, che ha ricordato come “la selezione delle immagini è stata davvero complessa, a partire dal numero che, nella fase iniziale, superava le 4000 foto disponibili”.

Oltre a Gnesi, hanno fornito i loro preziosi “sguardi” anche Emma Leonardi, Damiano Orietti, Carolina Pellizzari, Daniele Taccola, Stefano Dalle Luche e Gionata Paolicchi.
Le foto provengono dall’Archivio Documentart del Museo dei Bozzetti e da archivi privati, per una collaborazione corale che restituisce una visione completa di un territorio così variegato in ogni suo aspetto.

call to action no fake usare i social

“Pietrasanta. Sguardi” è diviso in cinque capitoli: “Ognuno ha una storia a sé – ha spiegato Cinzia Nepi – ma, nell’insieme, costruiscono un racconto che, speriamo, faccia venir voglia di essere sfogliato fino alla fine”.
“Un cuore antico”, “Arte da vivere”, “Mare sempre”, “Aria di vacanza” e “Toni di verde” sono aperti, ciascuno, da una citazione, con un’introduzione storica e documentaria all’intero volume scritta da Cinzia Nepi, con scatti in bianco e nero della Pietrasanta che fu.
Autentiche curiosità per vedere questo territorio anche con lo “sguardo” altrui, per cogliere quei dettagli che l’abitudine ha quasi nascosto a chi lo vive tutti i giorni.
Suggestioni stagionali come la spiaggia invernale o tracce storiche, simmetrie e irregolarità per raccontare ciò che le parole non riescono a trasmettere fino in fondo.

Il volume sarà utilizzato per la promozione del territorio e potrà anche essere acquistato presso il bookshop del Chiostro di Sant’Agostino.

sguardi per raccontare pietrasanta 1 ok

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi