notizie

Who’s Who di noi – puntata 14

Who’s Who di noi – puntata 14

3 persone. Chi sono e cosa fanno?
Facce note, meno note, che avete già visto da qualche parte, ma chissà dove…
Eccoli!

Cosa è questa rubrica? Lo spiego in fondo all’articolo 🙂

cinzia donati chi sono giornalista e blogger con calma

Carlo Minuti

Dove e quando sei nato? Livorno 30 ottobre 93
Che scuole hai frequentato? Elementari-medie-liceo-uni (liceo scienze della formazione, Università jazz contrabbasso)
Che lavoro fai? Faccio il musicista strumentista di mestiere e lavoro come fonico audio
Pregio Vado di intestino regolare
Difetto Fumo troppo (sigarette)
Il sogno Riuscire come cantautore
Un progetto per il futuro Stare sereno
Gli hashtag sotto la tua foto #raccontastorie #nonparlaresempredite #paroliere
L’incipit della tua autobiografia “Speravo che qualcuno scrivesse la mia biografia… Ed invece…”

carlo minuti
Carlo Minuti

Sara Manfredi

Dove e quando sei nata? Sono nata a Viareggio il 28 novembre 1993
Che scuole hai frequentato? Mi sono laureata in storia dell’arte all’Università di Pisa
Che lavoro fai? Attualmente lavoro in un museo
Pregio Sono una persona curiosa del mondo che mi circonda
Difetto Sono un po’ permalosa
Un genio Haruki Murakami, il mio maestro letterario o mia madre che riesce a far tutto facendolo sembrare semplice
Un nemico Il tempo che fugge via
Il sogno Andare in Giappone
Un progetto per il futuro Un nuovo romanzo
Gli hashtag sotto la tua foto #Giappone #sognatrice #scrittrice
L’incipit della tua autobiografia “Era la sera del 27 novembre 1993 e alla tv trasmettevano “Mamma, ho perso l’aereo”. Nell’aria risuonavano fragorose le risate di mia madre ed io, che fino ad allora ero rimasta ad ascoltare, mi incuriosii a tal punto da voler dare un’occhiata. E fu così che la mattina seguente nacqui. Con una risata di troppo”

sara manfredi
Sara Manfredi

Cristiano Turri

Dove e quando sei nato? Lucca 3 luglio 1973
Che scuole hai frequentato? Liceo Artistico
Che lavoro fai? Architetto designer di interni
Pregio Troppo buono
Difetto Troppo buono
Un genio Leonardo Da Vinci
Un nemico Joker
Il sogno Fare conoscere i miei lavori artistici
Un progetto per il futuro Fare conoscere i miei lavori artistici
Gli hashtag sotto la tua foto #sognatore #colori #solitudine
L’incipit della tua autobiografia “C’era una volta e c’è ancora…”

cristiano turri pittore
Cristiano Turri

Per conoscere meglio Cristiano Turri, su La Stanza delle Torture c’è la mia intervista!

Ma cosa significa Who’s Who?

Il Who’s Who è una pubblicazione in cui sono elencati in ordine alfabetico i nomi di persone viventi che si sono distinte in qualche campo, seguiti da una breve biografia (da Garzanti).

Who’s Who o Who is Who è una serie di pubblicazioni di riferimento in cui sono registrate notizie biografiche e altre informazioni utili sulle persone che contano, in ambito generale o in uno specifico settore (nazionale o internazionale). Tali opere in genere hanno cadenza annuale (da Wikipedia).

E perché questa rubrica si chiama così?

Mi sono ispirata al Who’s Who e l’ho declinato in ambito territoriale toscano e su persone che conosco.
Quindi “di noi”: amici, parenti, conoscenti, colleghi, ex colleghi, ex amici, ex e basta (chissà!) che fanno cose.

E tu ci sei?
Ti piacerebbe esserci?

Comparire qui è gratuito!
Scrivimi a cinzia@no-fake.it, se vuoi inviami già la tua scheda compilata copiando le domande di queste pubblicate qui sopra e allegando due foto, una orizzontale e una verticale.
Mi raccomando! Non prendo in considerazione invii differenti da quanto specificato qui. Grazie 🙂

call to action no fake intervista

*La mia priorità è scrivere la Verità*
Per farlo ho bisogno anche del tuo aiuto!

Come puoi vedere, qui non ci sono box pubblicitari e non ti compaiono finestre indesiderate all’improvviso che ti vogliono vendere robe.
Per stare lontana da questa autentica spazzatura, adotto altre tecniche più moderne e soprattutto molto meno invasive.
*Cosa puoi fare per me?*
• condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso.
Grazie per quello che farai!

call to action no fake usare i social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *